Carta American Express Explorer: la migliore carta economica di Amex

Carta American Express Explorer: vantaggi e caratteristiche

La Carta Explora presenta più o meno le stesse caratteristiche delle altre carte di American Express, ovviamente con qualche differenza circa i benefici e le caratteristiche. Innanzitutto, la carta garantisce una sicurezza unica. È dotata di una protezione antifrode, per evitare possibili truffe e clonazioni, ed un programma di rimborso e protezione sugli acquisti fino a 90 giorni.

Questa garanzia vale anche sulla carta stessa, che in caso di furto o smarrimento verrà sostituita senza costi aggiuntivi. Inoltre ci sono molti vantaggi anche per i viaggiatori: grazie alla carta è possibile acquistare le prevendite esclusive dei biglietti American Express Experiences, che contiene molti eventi a cui potresti essere interessato.

È presente anche un’assicurazione in caso di infortunio durante il viaggio, per tutelare la salute del proprietario della carta quando è lontano da casa. Come per le altre carte American Express, anche la Carta Explora può essere gestita comodamente dall’applicazione gratuita Amex, scaricabile sia da Android che da iOs.

Opzione di Credito Revolving: paga l’estratto conto a rate

Il vero punto di forza della Carta Explora sta nell’opzione revolving. Si tratta di in una novità introdotta da Amex esclusivamente per questa carta. Questa funzione dà la possibilità di pagare l’estratto conto della carta a rate, oltre che saldare l’intera somma immediatamente. Ciò risulta estremamente comoda se preferisci spargere le tue spese su un lasso di tempo maggiore, e non concentrare tutte le uscite in un unico mese.

Naturalmente bisogna pagare le rate dell’estratto conto nei limiti di tempo previsti. In caso di pagamento in ritardo, potresti subire diverse penali, che ti verranno attribuite attraverso dei sovra costi, oppure la perdita di alcuni benefici. Nei casi più gravi è anche probabile la disattivazione della carta, per cui presta molta attenzione.

Raccogli punti per la Membership Rewards

In base agli acquisti effettuati con la carta, riceverai dei punti da spendere nel Club Membership Rewards, dove potrai trovare innumerevoli premi di tuo gradimento. La raccolta dei punti è totalmente automatica, dovrai soltanto utilizzare la carta per i tuoi acquisti. Ogni euro speso, ti verrà accreditato un punto.

Fanno eccezione le Five Favourites, ossia 5 aziende leader per ogni settore selezionato. Nel momento in cui hai completato l’iscrizione al Club, ti verrà chiesto di descrivere che tipo di persona seri in base a che prodotti acquisti. Dopodiché, se spenderai un euro in una delle cinque aziende elencate nella tua categoria di riferimento, allora riceverai ben 3 punti invece che uno. Ecco la lista delle categorie e delle aziende presenti nella Five Favourites List:

Modaiolo: Decathlon, H&M, Zara, Zalando, Yoox

Tecnologico: Apple, Amazon, Mediaworld, Unieuro, ePrice

Casamico: Ikea, Leroy Merlin, SKY, Wind 3, Zara Home

Giramondo:AirBnB, Amex Viaggi, EasyJEt, Ryanair, Trenitalia

Sognatore: Netflix, Feltrinelli, Eataly, Ticketone, Deliveroo

I punti del Club Membership Rewards possono essere utilizzati sia per ricevere sconti sull’ultimo estratto conto della carta, oppure riscuotere dei buoni per alcuni brand importanti, tra cui troviamo anche Amazon. Precisiamo che i punti non hanno scadenza, quindi possono essere utilizzati in qualsiasi momento a patto che la carta e l’account del Club risultino entrambi attivi.

Linea di credito fino a €5.000

La Carta Explorer prevede anche una linea di credito, ossia il limite di fondi mensili a cui il possessore della carta può attingere se ne ha bisogno, stabilito dalla stessa American Express. Questa somma può essere ripagata tramite estratto conto, quindi il pagamento può essere anche distribuito a rate.

A differenza delle altre carte di American Express, l’Explorer non ha un planfond dinamico. Al contrario, la linea di credito è piuttosto stabile e varia difficilmente. Tuttavia, le probabilità di aumentare i fondi aumenta se si paga l’estratto conto a rate rispettando le scadenze, ed utilizzando costantemente la carta. Ecco le soglie mensili che puoi avere come linea di credito, in base al rapporto con la tua carta:

€1.500

€2.500

€3.500

€5.000

Costi e Limiti

La Carta Explorer risulta essere più economica rispetto alle altre carte di Amex. La quota del canone è pari a €35 annui, ossia poco circa €2.90 al mese. Tuttavia, il primo anno di attività viene offerto gratuitamente come bonus di benvenuto. Oltre questo, non ci sono altri costi a cui far fronte, ad eccezione delle seguenti commissioni (non sempre applicabili):

Commissione del 3.9% per i prelievi in contanti, con un minimo di €2.60

Commissione del 2% per le transazione con valuta diversa dall’euro

Costo di €0.50 per la stampa dell’estratto conto mensile

Bollo di €2 per gli estratti conto superiori a €77.47

Per quanto riguarda i limiti, oltre il planfond che abbiamo visto precedentemente, non ci sono particolari limiti sulle ricariche massime. Piuttosto, sono presenti limitazioni circa i prelievi: è possibile prelevare un massimo di €2000 mensili, €500 giornalieri e non oltre €500 ogni otto giorni.

Requisiti per richiedere la Carta Explorer

Anche la Carta Explorer non è accessibile a tutti coloro che la vogliono, ma bisogna avere dei requisiti previsti. Oltre ad aver compiuto la maggiore età, è necessario avere a disposizione un conto corrente italiano con IBAN ed essere residente in Italia. Inoltre, un’altra caratteristica da rispettare è avere un reddito annuo lordo di almeno €11.000, dato che verrà sottoposto a controlli da parte di American Express.

Per ottenere la Carta Explorer, devi fare richiesta sul sito web ufficiale di Amex. In alternativa, puoi inserire il tuo numero di cellulare, ed aspettare che la stessa agenzia ti invii il link attraverso il quale svolgere la procedura. Se la tua richiesta sarà accettata, allora dovrai soltanto completare la registrazione, aspettare che la tua nuova carta venga attivata e spedita presso il tuo domicilio.

I dati che ti serviranno in questo primo step sono i seguenti: i tuoi dati personali, con un documenti di riconoscimenti in grado di garantire la veridicità; le tue informazioni bancarie, le quali comprendono l’IBAN, la banca con la quale hai aperto il tuo conto corrente italiano e l’anno in cui hai svolto la procedura.